La strada verso casa (A. Di Guida)

Toccante

Ho letto i primi due libri di Antonio e ho percepito in ogni sua parola la passione per il “viaggio”; non inteso come spostamento ma come interiorità personale. Quando ho acquistato “la strada verso casa”, sapevo cosa avrei “trovato”, ed ero pronto ad immedesimarmi per “viaggiare”, interiormente, insieme a lui. Con il suo stile semplice, assolutamente lontano dal romanzo, mi ha raccontato l’Asia con amore e devozione per i particolari; ho fatto e disfatto il mio zaino mentalmente, nello stesso modo con cui lo faceva lui fisicamente, fino a comprendere, alla fine del “viaggio”, che “casa” non è un luogo ma una straordinaria sensazione, qualcosa che è lì, davanti agli occhi, a portata di mano, ed è una bellissima possibilità.