Tutto il bene che si può (R. Curtis)

Intenso

Un debutto davvero molto interessante. Non il solito romanzo d’avventura e sopravvivenza; al contrario, una storia densa di significati, con personaggi ricolmi di umanità nel senso più crudo del termine. Un libro da book club, bello dall’inizio alla fine, narrato a due voci; ossia quelle delle due protagoniste: Cloris, che a 72 anni sopravvive ad un disastro aereo trovando rifugio sui monti Bitterroot e la ranger Lewis, che la cerca invano in mezzo ai mille problemi della sua vita di donna. In più un contorno di personaggi per certi versi imprescindibili, al pari della Natura del posto. Straconsigliato!