Osservazioni interiori

Osserva la tua infelicità, e cerca sempre di scoprirne la causa: la troverai sempre dentro di te.

Quando avrai trovato la causa dentro di te, il punto di trasformazione avrà raggiunto la sua maturità. Ora ti puoi ribaltare, ora puoi cambiare: sei pronto. Se invece continui a buttare la responsabilità sugli altri, nessun cambiamento sarà possibile. Quando riconosci di essere tu il responsabile di tutta la tua infelicità, tu stesso l’hai creata, tu stesso sei il tuo inferno, in quel preciso istante accade un incredibile ribaltamento. D’acchitto, diventi il tuo stesso paradiso.

Ecco perchè consiglio di avere relazioni, di andare nel mondo: per sperimentare, per maturare, per giungere a maturazione, per arrivare alla stagione del raccolto. Solo allora, qualsiasi cosa io dico acquisterà per te un significato. Altrimenti, intellettualmente mi capirai, ma mancherai il punto, da un punto di vista esistenziale.

tratto da “Yoga della comprensione interiore” – Osho

Annunci

2 Replies to “Osservazioni interiori”

  1. alcuni grandi insegnamenti tornano sempre…creare dei legami..non lo dimentico mai

    In quel momento apparve la volpe.
    “Buon giorno”, disse la volpe.
    “Buon giorno”, rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno.
    “Sono qui”, disse la voce, “sotto al melo….”
    “Chi sei?” domandò il piccolo principe, ” sei molto carino…”
    “Sono la volpe”, disse la volpe.
    ” Vieni a giocare con me”, disse la volpe, “non sono addomesticata”.
    “Ah! scusa “, fece il piccolo principe.
    Ma dopo un momento di riflessione soggiunse:
    ” Che cosa vuol dire addomesticare?”
    ” Non sei di queste parti, tu”, disse la volpe” che cosa cerchi?”
    ” Cerco gli uomini”, disse il piccolo principe.
    ” Che cosa vuol dire addomesticare?”
    ” Gli uomini” disse la volpe” hanno dei fucili e cacciano. E’ molto noioso!
    Allevano anche delle galline. E’ il loro solo interesse. Tu cerchi le galline?”
    “No”, disse il piccolo principe. ” Cerco degli amici. Che cosa vuol dire addomesticare?”
    ” E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei legami…”
    ” Creare dei legami?”
    ” Certo”, disse la volpe. ” Tu, fino ad ora per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma.se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo.”
    ” Comincio a capire”, disse il piccolo principe. ” C’è un fiore…. Credo che mi abbia addomesticato…”
    “E’ possibile”, disse la volpe “capita di tutto sulla terra…”i insegnamenti tornano sempre

    tratto da ” il piccolo principe ” antoine de saint exupey

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...