L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio (Haruki M.)

20140618-165018-60618720.jpg

Il protagonista e’ un uomo a cui gli amici voltano le spalle senza una valida spiegazione. Dopo molti anni Tazaki Tsukuru capisce di non potersi più nascondere, e con l’aiuto di Sara, si convince di dover rintracciare coloro che l’hanno abbandonato. Il libro e’ una lunga meditazione sulla natura umana e sul concetto di felicità. Intenso come sempre, insolitamente poco visionario, Murakami regala l’ennesima perla con un finale interrogativo. Come del resto e’ la vita. Leggere questo autore e’ di per se semplice, nonostante possano celarsi molti interrogativi sull’uomo e la sua complessa natura all’interno degli stessi romanzi. Consiglio questo libro a tutte le persone semplici, affinché capiscano chi e’ più complicato di loro.

La citazione
L’unico posto, per lui, era quello in cui si trovava di volta in volta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...