Un indovino mi disse (T. Terzani)

La Trama.

  • Nel 1976 un indovino cinese avverte Tiziano Terzani, corrispondente dello “Spiegel” dall’Asia: “Attento. Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell’anno non volare mai”. Nel 1992 Terzani si sente stanco, dubbioso sul senso del suo lavoro. Gli torna in mente quella profezia e la vede come un’occasione per guardare il mondo con occhi nuovi. Decide di non prendere aerei per un anno, senza rinunciare al suo mestiere. Il risultato di quell’esperienza è un libro che è insieme romanzo d’avventura, autobiografia, racconto di viaggio e reportage.

La recensione di Areabook.

  • E’ davvero molto difficile recensire un libro del genere. Dentro c’è poesia, ma anche cronaca. C’è l’Asia e l’Italia, come dice Man in quarta di copertina: racconta una, due, trentasette vite, e le case e le strade, i porti e gli indovini, i sogni, il silenzio del mondo. Un libro meraviglioso, con un ultimo indimenticabile capitolo dedicato alla meditazione. A mio modesto avviso è un testo che tutti dovrebbero avere nella propria libreria. Leggetelo, centellinatelo e, probabilmente, vi cambierà dentro qualcosa, come è successo a me.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...