Sorry (Z. Drvenkar)

La trama.

  • Sembra non ci sia mai il tempo di fermarsi e chiedere perdono. Le responsabilità mancate finiscono così col languire nella nostra zona grigia, pronte a mordere quando crediamo siano state finalmente prescritte, dimenticate. “Sorry” è il nome di un’agenzia che offre un servizio proprio in questi casi, facendo in modo che qualcun altro bussi alla porta delle vittime delle nostre piccole crudeltà e per nostro conto chieda scusa, risarcisca, chiuda la partita ancora in corso. La parcella andrà pagata poi a Kris, Wolf, Rauke e Tamara quattro giovani berlinesi che, in una sera come tante, hanno confezionato l’idea. In breve, le richieste si moltiplicano e la vita cambia, i quattro entrano in un giro d’affari che permette loro di acquistare un’elegante villa ai margini di Berlino, sulle sponde di un lago. Ma non ci si può liberare per conto terzi di una colpa; né è possibile capire da dove, realmente, quella stessa colpa abbia avuto inizio. E nell’attimo stesso in cui i quattro si ritrovano davanti al corpo martoriato di una donna sono già in trappola, costretti in un percorso orchestrato per confonderli e farli cadere in cui ogni mossa è già un errore, ogni tentativo di liberarsi una morsa che non dà pace. Dalla necessità di capire chi sia l’artefice di una tale violenza, perché abbia ucciso e perché abbia ora bisogno dei loro servizi “d’agenzia”, partirà un filo che si snoderà lungo un labirinto costellato di impossibili vie d’uscita.

La recensione di Areabook.

  • Un thriller davvero molto particolare, per certi versi può essere accostato a Larsson, nello stile di scrittura soprattutto. Nei contenuti è molto più “strano” e cervellotico. Sicuramente è da leggere, io mi limito alle tre stelle e mezzo perchè probabilmente avrei arzigogolato un po’ meno la trama, che di per se è abbastanza semplice e resa forse troppo complicata dall’andirivieni temporale degli eventi che non è stato sempre scelto perfettamente. E’ comunque assolutamente una bella sorpresa.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...