Non ti muovere (M. Mazzantini)

La trama.

  • Una giornata di pioggia e di uccelli che sporcano le strade, una ragazza di quindici anni che scivola e cade dal motorino. Una corsa in ambulanza verso l’ospedale. Lo stesso dove il padre lavora come chirurgo. È lui che racconta l’accerchiamento terribile e minuzioso del destino. Il padre in attesa, immobile nella sua casacca verde, in un salotto attiguo alla sala operatoria. E in questa attesa, gelata dal terrore di un evento estremo, quest’uomo, che da anni sembra essersi accomodato nella sua quieta esistenza di stimato professionista, di tiepido marito di una brillante giornalista, di padre distratto di un’adolescente come tante, è di colpo messo a nudo, scorticato, costretto a raccontarsi una verità straniata e violenta. Parla a sua figlia Angela, parla a se stesso. Rivela un segreto doloroso, che sembrava sbiadito dal tempo, e che invece torna vivido, lancinante di luoghi, di odori, di oscuri richiami. Con precisione chirurgica Timoteo rivela ora alla figlia gli scompensi della sua vita, del suo cuore, in un viaggio all’indietro nelle stazioni interiori di una passione amorosa che lo ha trascinato lontano dalla propria identità borghese, verso un altro se stesso disarmato e osceno.

La recensione di Areabook.

  • Semplicemente il libro che tutti gli uomini dovrebbero leggere….perchè tutti, nessuno escluso, siamo stati, probabilmente siamo, Timoteo… Non nascondetevi sotto false spoglie e mostrate alle vostre donne ciò che siete realmente..quello che fate…ciò che accettate per godervi il premio di un amore vero. Leggere questo libro a 40 anni è stato come ripercorrere quello che ho vissuto nei dodici anni precedenti. Leggere questo libro mette a nudo tutto quello che sappiamo bene noi cazzoni di uomini….Leggerlo, assaporarlo, andare a fondo nelle pieghe tra le righe, nelle parole, mi ha messo di fronte alla realtà, vera, nuda, cruda. Per ultimo lascio lo stile della scrittrice, semplicemente meraviglioso, ma questo lo sapevamo già….tutti.
Annunci

One Reply to “Non ti muovere (M. Mazzantini)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...